GIUSEPPE RICCIO

Home / Portfolio / GIUSEPPE RICCIO
GIUSEPPE RICCIO

Giuseppe Riccio, 26 anni.

Pizzaiolo presso la pizzeria “Donna Amalia” di Capodichino a Napoli, il 17 dicembre 2005 viene ammazzato da un gruppo armato di spranghe di ferro, di pistole e di mazze da baseball che irrompe nella pizzeria.

L’obiettivo della spedizione punitiva era il proprietario del locale che la sera precedente si era infatti rifiutato di servire fuori quel gruppo di persone che infastidiva con il proprio comportamento gli altri clienti.

Nei processi di primo e secondo grado tre pregiudicati, individuati come autori dell’omicidio di Giuseppe, vengono condannati all’ergastolo. Condanna che la Corte di Cassazione riduce a 28 anni, con la motivazione della mancanza della premeditazione.

GIUSEPPE RICCIO’S STORY

Giuseppe Riccio, 26 years old.

Pizza maker in “Donna Amalia pizza restaurant” in Capodichino. On December the 17th 2005, a group armed with iron bars and baseball bats burst into the restaurant and killed Giuseppe. The target was the owner of the restaurant.

The 1st and 2nd Justice Court has sentenced three persons to life imprisonment. The Court of Cassation reduced the sentence to 28 years in prison because there was no malice aforethought.